Prezzi fermi a febbraio, +0,5% su anno

16 Mar 2018 Piampiani News

Istat rivede al ribasso le stime sull’inflazione. In Eurozona prezzi limati a +1,1%

A febbraio, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra una variazione nulla su base mensile e aumenta dello 0,5% su base annua (da +0,9% di gennaio). Lo rileva l’Istat ricordando che la stima preliminare era +0,6% e che la frenata si deve soprattutto ai prezzi dei cibi freschi, (-3,2% da +0,4% di gennaio), cui si aggiunge il rallentamento dei prezzi degli alimentari lavorati (+1,3% da +2,1%) e dei beni energetici regolamentati (+5,3% da +6,4%). Il rallentamento non riguarda, infatti, l’inflazione di fondo che al netto degli energetici e degli alimentari freschi si attesta a +0,6% come a gennaio.(+1,6%). L’inflazione acquisita per il 2018 è pari a +0,4% per l’indice generale e nulla per la componente di fondo. Anche nell’intera Eurozona l’inflazione di febbraio è stata rivista al ribasso all’1,1% da 1,2% della stima flash di Eurostat. A gennaio era dell’1,3% mentre un anno prima era al 2%.

fonte:ansa.it

© Copyright 2020


Link all'articolo originale: Prezzi fermi a febbraio, +0,5% su anno


POST CORRELATI